Cosa si intende per Alfabetizzazione Finanziaria e la situazione in Italia

La ricerca “Financial literacy around the world” (Educazione finanziaria del mondo), pubblicata a fine 2015, ha messo in evidenza come il livello di alfabetizzazione delle famiglie italiane sia ancora oggi molto basso. Si tratta di un rilievo ancora più significativo se si confronta il nostro Paese con i 148 Stati oggetto dell’indagine. La preparazione dei cittadini italiani su temi economici e finanziari risulta inferiore, ad esempio, a quella riscontrata in Ucraina, Polonia e Kenya, facendo ottenere all’Italia un misero 63° posto in classifica (FONTE). Si tratta di dati preoccupanti: una conoscenza limitata dei principali concetti del mondo della finanza non permette di assumere le decisioni giuste per gestire al meglio i propri risparmi.

Anche la CONSOB, attraverso lo studio “Rapporto sugli investimenti finanziari delle famiglie italiane”, ha confermato la situazione. Sei italiani su dieci, infatti, non hanno alcuna familiarità con concetti ormai ritenuti basilari quali, ad esempio, l’inflazione. Questo induce spesso a rinunciare a qualunque forma di investimento, limitandosi al conto corrente o, ancora peggio, a custodire i risparmi all’interno di una cassaforte. Scarsa conoscenza significa diffidenza nei confronti degli strumenti esistenti e mancanza di fiducia verso qualsiasi novità.

CLICCA QUI
Ottieni subito una consulenza gratuita dai nostri esperti per trovare la soluzione migliore
CLICCA QUI

Secondo i dati di questo rapporto, il 20% degli intervistati ha confessato una mancanza di conoscenza totale in merito agli strumenti finanziari. Altrettanto grave è il fatto che l’8% degli investitori non ha alcuna idea di dove siano finiti realmente i soldi dei propri investimenti (FONTE). La maggioranza di chi investe, inoltre, ha scelto di farlo in obbligazioni bancarie, rinunciando così a remunerazioni potenzialmente più elevate. In particolare, la Consob ha evidenziato come dal 2007 sia aumentato il numero di famiglie che affidano i propri risparmi a depositi bancari e postali, con una minore considerazione per uno strumento molto diffuso fino a pochi anni fa come i Titoli di Stato. Un’alfabetizzazione finanziaria di basso livello finisce anche per riflettersi nella comprensione delle continue mutazioni dei mercati e dei fenomeni congiunturali.

Se ha dei risparmi da investire, ma non dispone delle conoscenze necessarie per effettuare scelte mirate, ha l’opportunità di rivolgersi a noi di Reliance: saremo lieti di fornirle una consulenza mirata aiutandola a trovare la soluzione più adatta alle sue esigenze.

CLICCA QUI
Ottieni subito una consulenza gratuita dai nostri esperti per trovare la soluzione migliore
CLICCA QUI

Consulenza Online

Compila il modulo per ricevere  una consulenza gratuita e personalizzata

* Campi obbligatori

Proteggiamo e rispettiamo i tuoi dati

LA DIFFERENZA È QUESTIONE DI PRESENZA

Assistiamo il cliente passo dopo passo verso la migliore scelta finanziaria. Oltre ad un semplice preventivo, i nostri clienti godranno gratuitamente di una consulenza mirata ad analizzare la loro situazione economica e a ottenere gli strumenti finanziari più adeguati a realizzare i loro progetti in modo veloce e trasparente.

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

TORNA AL BLOG