Le differenze tra cessione del quinto, mutuo e prestito personale

Quando si ha bisogno di denaro per realizzare un progetto sognato da tempo o per coprire una spesa imprevista, per alcuni è difficile orientarsi tra le diverse soluzioni di credito. Sarebbe meglio chiedere un prestito personale oppure fare una cessione del quinto? E quando è invece il mutuo a essere l’alternativa migliore? Ognuno di questi tre strumenti finanziari ha caratteristiche particolari che lo distinguono dagli altri e che bisogna tenere a mente quando si sta valutando la richiesta di un finanziamento. Ecco le principali differenze tra cessione del quinto, mutuo e prestito personale.

Tra i tre prodotti finanziari di cui parliamo, la cessione del quinto è il prestito più semplice da richiedere e da ottenere. Può essere concesso ai lavoratori dipendenti oppure ai pensionati. Nel primo caso è necessario essere assunti a tempo indeterminato, nel settore pubblico o privato, e avere maturato almeno due anni di anzianità, mentre nel secondo caso è previsto un limite di età di 78 anni. Il prestito con cessione del quinto è un prestito sicuro perché le rate vengono trattenute direttamente dalla busta paga o dalla pensione, assicurando così il creditore del rimborso puntuale del prestito. Ogni rata ha un importo pari al massimo a un quinto dello stipendio o della pensione. Tramite questo prodotto finanziario si possono ottenere in genere fino a 60.000 euro, rimborsabili in 10 anni.

CLICCA QUI
Ottieni subito una consulenza gratuita dai nostri esperti per trovare la soluzione migliore
CLICCA QUI

Il mutuo è invece un prestito che permette di ottenere cifre più consistenti, da rimborsare in un periodo più lungo. Si può richiedere un mutuo per una lunga serie di motivi: il più comune è l’acquisto di una casa (e in questo caso si parla di mutuo ipotecario, perché chi concede il prestito iscrive un’ipoteca a garanzia del finanziamento), ma esso può essere richiesto anche per ristrutturare l’abitazione o per ottenere liquidità. Il piano di rimborso del mutuo prende il nome di piano di ammortamento e contiene la successione delle rate da pagare, solitamente con cadenza mensile. Gli elementi di base di un mutuo sono tre: l’importo del finanziamento, la durata e il tasso di interesse, che può essere fisso o variabile nel tempo.

Il prestito personale è la soluzione più versatile delle tre. Può essere richiesto per qualsiasi motivazione, senza doverne giustificare lo scopo di fronte all’intermediario finanziario. A differenza di quanto avviene nella cessione del quinto, quando si richiede un prestito personale spetta a chi ha ottenuto il finanziamento di occuparsi del rimborso puntuale delle rate.

CLICCA QUI
Ottieni subito una consulenza gratuita dai nostri esperti per trovare la soluzione migliore
CLICCA QUI

Consulenza Online

Compila il modulo per ricevere  una consulenza gratuita e personalizzata

* Campi obbligatori

Proteggiamo e rispettiamo i tuoi dati

LA DIFFERENZA È QUESTIONE DI PRESENZA

Assistiamo il cliente passo dopo passo verso la migliore scelta finanziaria. Oltre ad un semplice preventivo, i nostri clienti godranno gratuitamente di una consulenza mirata ad analizzare la loro situazione economica e a ottenere gli strumenti finanziari più adeguati a realizzare i loro progetti in modo veloce e trasparente.

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

TORNA AL BLOG