Nuova formula di finanziamento per tutti i dipendenti della pubblica amministrazione

La nuova formula di finanziamento personale per i dipendenti pubblici, rappresentata dal TFS (Trattamento di Fine Servizio), costituisce una valida soluzione a tutti coloro i quali, neopensionati, volessero incassare quanto maturato in tempi rapidi, con dinamiche non necessariamente troppo diluite nel corso degli anni, che al contrario possono variare da un minimo di 105 giorni a un massimo di 24 mesi, a seconda del motivo della cessazione del rapporto.

Senza dover giustificare l’acquisto di beni o servizi, il TFS è richiedibile, quindi, dopo aver raggiunto dei precisi requisiti, in modo da permettere all’INPS di versare l’importo direttamente su C/C, tramite piano di ammortamento, con rate variabili a tasso di interesse fisso.

CLICCA QUI
Ottieni subito una consulenza gratuita dai nostri esperti per trovare la soluzione migliore
CLICCA QUI

Caratteristiche

Comprensive nel TFS, esistono tre diverse indennità, con caratteristiche differenti a seconda della situazione nella quale si trova il richiedente:

  • Indennità Premio di Servizio (IBU): riguarda i dipendenti degli enti locali, del servizio sanitario, e tutti coloro appartenenti al fondo di previdenza INADEL, assunti entro il 31 dicembre dell’anno 2000, con contratto a tempo indeterminato, e che hanno risolto il contratto di lavoro e previdenziale con almeno un anno di iscrizione.

  • Indennità premio di Servizio (IPS): essa pone le stesse condizioni dell’IBU (vedi sopra), con l’unica differenza rappresentata dal personale assunto dopo il 31 dicembre del 2000, al quale spetta il TFR.

  • L’Indennità di Anzianità (IA): essa è destinata ai dipendenti degli enti pubblici non economici e a quelli delle Camere di Commercio.

Modalità

Tutte e tre le indennità vengono corrisposte direttamente d’ufficio, senza dover necessariamente presentare un’istanza con la quale poter aver accesso alla liquidità. Consigliato a tutti coloro i quali abbiano stretta necessità, il TFS garantirà quindi l’accesso a una somma di denaro che non supererà, però, il 95% di quanto già maturato, ovvero dell’importo netto complessivo.

Per poter informarvi al meglio, per quanto riguarda tempistiche e modalità, non esitate a contattarci, soprattutto per potere accedere a tutti i vantaggi e le agevolazioni che Reliance può offrirvi in merito. Inoltre, la nostra costante passione nel volervi aiutare a trovare la soluzione migliore per la vostra situazione, ci permette di affiancarvi un consulente che rimarrà a vostra totale disposizione per chiarirvi qualsiasi dubbio.

Tutto ciò sarà sempre ed esclusivamente a titolo gratuito e senza alcun impegno, poiché vogliamo che riflettiate con calma e con tutto il tempo necessario per decidere se accettare la nostra consulenza o rinunciare, in assoluta libertà.

Prima di mettervi in contatto con noi, vi invitiamo a compilare il modulo di richiesta consulenza, chiamare il nostro call center o venirci direttamente a trovare in una delle nostre sedi, portando un documento di riconoscimento, il vostro codice fiscale o tessera sanitaria, il cedolino della pensione (busta paga o CUD) e il certificato TSF in corso di validità.

CLICCA QUI
Ottieni subito una consulenza gratuita dai nostri esperti per trovare la soluzione migliore
CLICCA QUI

Consulenza Online

Compila il modulo per ricevere  una consulenza gratuita e personalizzata

* Campi obbligatori

Proteggiamo e rispettiamo i tuoi dati

LA DIFFERENZA È QUESTIONE DI PRESENZA

Assistiamo il cliente passo dopo passo verso la migliore scelta finanziaria. Oltre ad un semplice preventivo, i nostri clienti godranno gratuitamente di una consulenza mirata ad analizzare la loro situazione economica e a ottenere gli strumenti finanziari più adeguati a realizzare i loro progetti in modo veloce e trasparente.

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

TORNA AL BLOG