Chi è Richard Thaler

Per Richard Thaler, economista statunitense alla Chicago University, la teoria economica tradizionale era troppo rigida, troppo perfetta. La legge della domanda e dell’offerta era troppo lontana dalla realtà. Proprio per questa sua capacità di tornare a guardare il mondo vero, di osservare le scelte dei singoli nella loro fallacia, irrazionalità e mancanza di autocontrollo, Thaler deve la vincita del premio Nobel per le scienze economiche 2017.

Il signor Thaler viene niente di meno che dalla “University of Chicago Booth School of Business”, dove si dedica costantemente allo studio e all’evoluzione di una scienza importantissima: l’economia comportamentale. Questa disciplina studia i comportamenti economici integrando nozioni di biologia e psicologia cognitiva e ha molti impatti, dalla finanza al marketing ma anche sulle politiche pubbliche e sui temi sociali.

Cos’ha quindi in comune con noi Thaler? Potremmo dire semplicemente tutto. Il Gruppo Reliance si occupa infatti di studiare l’ambito sociale di ogni suo cliente, con lo scopo di capire quali sono i problemi economici dell’assistito e da cosa derivino, aiutandolo a prendere la scelta migliore per i suoi interessi.

Tutto questo si riassume nelle parole “economia comportamentale”. Anche questo articolo è stato scritto seguendo i medesimi principi, affinché ogni utente possa gratuitamente apprendere come funziona il mondo dell’economia e del risparmio.

Ma la vera domanda è: Chi sceglie come devi spendere i tuoi soldi? Sei tu o forse c’è qualcun altro, mascherato dietro un meccanismo subdolo, che ti spinge a comprare non ciò di cui hai bisogno ma ciò che ti dicono tu abbia bisogno?

CLICCA QUI
Ottieni subito una consulenza gratuita dai nostri esperti per trovare la soluzione migliore
CLICCA QUI

Economia comportamentale: cos’è e come ci aiuta

La ricerca economica tradizionale considera gli individui come degli ottimizzatori perfetti: ossia agenti razionali, del tutto informati e dotati di assoluto controllo che prendono sempre le decisioni migliori. In realtà la vita è ben diversa, l’incidenza di fattori emotivi e limiti cognitivi dovuti all’istruzione è altissima, e Thaler usando teoria e dati ha isolato quegli errori sistematici che vengono compiuti nelle scelte quotidiane e ha fornito così una rappresentazione più veritiera del funzionamento umano legato all’economia. Ecco le sue parole:

“Bisogna porre come certo che gli agenti economici (noi persone normali) abbiano delle debolezze – sono impulsivi o pigri – e si interessino ai principi di giustizia ed equità per fornire, così, una rappresentazione più realistica e accurata dei dati. Infatti costruire dei modelli economici che tengano conto di questi aspetti, da un lato, aiuta a comprendere meglio il mondo e riorientare i propri comportamenti e, dall’altro lato, consente di individuare politiche pubbliche più efficaci”.

E anche:

“Ogni individuo possiede quei tratti umani che influenzano sistematicamente le decisioni individuali e gli esiti del mercato”.

Siamo quindi noi stessi a prendere le decisioni, giuste o sbagliate che siano, spinti dalla pubblicità e da un sistema che fa leva sulle nostre debolezze: possedere tutto e subito. Come si fa quindi a non sbagliare? A spendere i propri soldi guardando al futuro con lungimiranza?

Come prendere la giusta decisione

Secondo le teorie elaborate da Thaler le persone, per esempio, tendono a semplificare le loro decisioni in ambito finanziario, creando ragionamenti isolati, concentrandosi sull’impatto circoscritto di ogni singola decisione invece di valutare quali potrebbero essere gli effetti complessivi.

Questa frase riassume moltissimi concetti in poche righe, lasciando intendere che ognuno di noi “guarda ai propri interessi” circoscritti alle poche ore in cui quelli si verificano. Quante volte abbiamo comprato d’impulso e poi ci siamo ritrovati ad avere delle necessità impellenti che sono state difficilissime da gestire? O ancora peggio, quanti hanno preso un mutuo o un prestito, e ora si trovano ad avere difficoltà a pagare o sono addirittura insolventi? Tutto questo accade perché si è presa una scelta senza guardare al futuro, senza pensare che nel corso dei trent’anni di mutuo avremmo potuto avere degli imprevisti economici, che adesso scontiamo tirando la cinta a fine mese ben oltre l’ultimo buco.

Come uscire da una situazione scomoda

Negli studi di economia comportamentale si è visto che la maggior parte di noi è portato ad attribuire un valore diverso a un bene a seconda che sia in nostro possesso oppure no: nel primo caso, per via della nostra “naturale avversione alla perdita”, tendiamo a conferirgli un valore più alto, nel secondo caso più basso.

Alla base di tutto c’è il fatto che gli esseri umani sbagliano, e lo fanno in continuazione, così di frequente che è possibile prevedere gli errori e costruire dei modelli di comportamento alternativi a quelli derivati dall’economica classica.

Vi dico questo perché non serve un premio Nobel per capire che noi esseri umani commettiamo degli sbagli, bensì per farvi diventare consapevoli dei vostri errori, così da darvi l’opportunità di rimediare e di non commetterli mai più. Il Gruppo Reliance infatti punta proprio a questo, dando consulenza a tutti coloro abbiano intenzione di prendere la decisione giusta e pubblicando articoli come questo che gratuitamente danno informazioni su come fare la scelta giusta. Visita il sito e cerca nella sezione blog gli articoli che più si riferiscono alla tua situazione economica, e se vorrai potrai contattarci per parlare a tu per tu con un esperto, sempre gratuitamente, che saprà consigliarti cosa è meglio per te allo stato attuale delle cose e per gli anni a venire.

Guarda al futuro sempre, perché prima o poi arriva e dovrai aprirgli la porta col sorriso.

CLICCA QUI
Ottieni subito una consulenza gratuita dai nostri esperti per trovare la soluzione migliore
CLICCA QUI

Consulenza Online

Compila il modulo per ricevere  una consulenza gratuita e personalizzata

* Campi obbligatori

Proteggiamo e rispettiamo i tuoi dati

LA DIFFERENZA È QUESTIONE DI PRESENZA

Assistiamo il cliente passo dopo passo verso la migliore scelta finanziaria. Oltre ad un semplice preventivo, i nostri clienti godranno gratuitamente di una consulenza mirata ad analizzare la loro situazione economica e a ottenere gli strumenti finanziari più adeguati a realizzare i loro progetti in modo veloce e trasparente.

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

TORNA AL BLOG